Caffè Arabica Lavato (Guatemala) Il caffè dei grandi vulcani

Il caffè “lavato” che importiamo dal Guatemala viene prodotto nei Municipi di: Santa Cruz Naranjo (Cooperativa Nueva Esperanza), La Union (Cooperativa San Francisco) e Quezaltepeque (Associacion ADISQUE).

Coltivato ad altitudini comprese tra i 1400 e i 1600 mslm,  sui pendii della montagna, all’ombra di alberi ad alto fusto, viene raccolto con la tecnica del picking (raccolta manuale a più passaggi) e processato sul posto con il “metodo umido”, la selezione del crivello è eseguita attraverso una “saranda” meccanica mentre l’eliminazione di difetti e impurità è fatta manualmente. Le varietà più comuni sono: Catimor, Catuai, Aravigo e Caturra

Il risultato è una arabica HB (Hard Bean) ma nella maggior parte dei casi SHB (Strictly Hard Bean) di medio crivello e di assoluta buona qualità.

Nel caso della Associacion ADISQUE si tratta anche di un caffè Biologico, certificato da Mayacert.

Caffè Arabica Naturale (Haiti)

Ad Haiti la varietà maggiormente coltivata è la Arabica Typica. I soci della Cooperativa COCANO, effettuano manualmente la raccolta ed utilizzano il processo di lavorazione detto “metodo a secco”, attraverso il quale ottengono una arabica naturale di buona qualità.

La Cooperativa non ha ancora ottenuto la certificazione biologica, benché già da diverso tempo sia stata avviata la procedura di certificazione. Il processo è piuttosto lungo, in quanto Haiti non ha una normativa biologica che l’Unione Europea ha riconosciuto come “equivalente”. Tuttavia la Cooperativa, per prepararsi ad ottenere la certificazione, già produce il proprio caffè rispettando la normativa biologica e perciò utilizzando soltanto prodotti naturali autorizzati.